Il plagio,
cos'è esattamente?

Definizione, forme, rischi e sanzioni, prevenzione plagio, buone pratiche...

Copia-incolla, parafrasi, contenuti duplicati, citazioni, passaggi simili...
Con la diffusione delle tecnologie digitali nella ricerca, nell'apprendimento e nella condivisione della conoscenza, aumentano anche le forme di plagio e la tentazione di utilizzare il duo Ctrl+C / Ctrl+V. In questa pagina, impara come riconoscere il plagio per migliorare l'integrità accademica.

 

Contenuti:

Quando possiamo parlare di plagio?

Plagiare significa presentare il lavoro di qualcun altro come se fosse il proprio. Nella ricerca documentaria e nel lavoro di scrittura (tesi di laurea o di dottorato, relazioni di stage, temi, compiti a casa...), ovviamente riprendere idee di altre persone è consentito, a condizione che al lettore venga chiaramente specificato l'autore e l'opera originale.

[..] tradurre senza menzionare l'autore originale è considerato un plagio. Questo atto è noto come plagio translinguistico.

[...] non basta cambiare qualche parola, ma bisogna riformulare l'intera frase, le parole e la struttura, senza dimenticarsi di citare l'autore originale.

[...] potete usare ciò che avete scritto in precedenza, ma dovete sempre menzionare la fonte originale.

[...] l'autore deve essere citato (cognome e nome), indicando la data di pubblicazione e dove sono state trovate le informazioni (sito internet, libro, rivista scientifica...).

[...] Una citazione nella citazione riunisce queste due fonti: quella primaria e quella secondaria.

[...] La notorietà di un fatto o di un evento è determinata dalla sua popolarità ovvero da quante persone conoscono il fatto o l'evento stesso. 

[...] una fonte anonima è importante tanto quanto una fonte nota.

definizione plagio
degli studenti è tentato di plagiare quando prepara la tesi
cos'è il plagio
degli studenti ha riformulato delle frasi senza citare l'autore originale
plagio che cos'è
degli studenti pensa che gli insegnanti non verifichino l'eventuale presenza di plagio
rischi plagio
degli studenti non sa come citare correttamente le fonti
sanzioni plagio

Perché il plagio è grave?

La sensibilizzazione del plagio interessa tutti

Le scuole secondarie o le università valutano gli studenti per convalidare l'acquisizione di conoscenze e il rispetto delle istruzioni. L'imbroglio distorce la valutazione e svaluta il valore dei diplomi e della formazione.

  • "Il plagio rappresenta qualcosa che riguarda tutti! Questa sensibilizzazione è rivolta principalmente agli studenti ma riguarda anche tutti gli altri attori dell'istituto scolastico - insegnanti, ricercatori o personale amministrativo. Fa parte di un approccio globale che comprende la firma di una contratto, formazioni specifiche, l'uso di strumenti per individuare il plagio e sanzioni chiare".

Sito web dell'Università di Lione, Lotta contro il plagio all'Università di Lione.

  • "il plagio rappresenta un grave documento per lo studente che nega a se stesso un importante momento di crescita intellettuale e di sviluppo della capacità critica, ma anche per la Facoltà e la società stessa bisognevole di intelletti in grado di arricchire il sapere e che non si limitino a replicare attività intellettuali altrui."

Linee guida sul contrasto al plagio dell'Università Pontificia Salesiana.

  • "L’Università è la sede primaria dell’insegnamento superiore e della ricerca scientifica. Insegnamento e ricerca sono retti da regole tecniche ed etiche. Il plagio costituisce una grave violazione di queste regole. All’interno di una comunità scientifica e accademica il plagio viene condannato in tutte le sue possibili manifestazioni e si invitano tutti i soggetti interessati a far sì che le attività accademiche siano conformi alle regole sopra menzionate. È dunque necessario che, nello svolgere i propri compiti, nel corso e nella conclusione dei suoi studi, lo studente operi secondo integrità, onestà, professionalità, libertà."

LE LINEE GUIDA ANTIPLAGIO - Università per Stranieri di Siena.

Quali sono i rischi e le sanzioni in caso di plagio?

Quali sono i rischi e le sanzioni in caso di plagio?

Appropriarsi indebitamente delle idee altrui rappresenta un imbroglio, un'infrazione alle regole accademiche. La sanzione dipende dalla politica dell'istituto, dalle intenzioni che vengono attribuite al truffatore, dall'importanza dell'elaborato consegnato e dalla ricorrenza della frode... Qui di seguito sono riportati alcuni esempi di sanzioni relative al plagio.

A livello scolastico

- La prova viene annullata

- Nota/richiamo

- Esclusione temporanea o permanente da qualsiasi istituto pubblico di istruzione superiore

A livello giuridico

-da 3 mesi a 3 anni di reclusione

-multa da € 6.000

A livello psicologico

- Danneggiamento della reputazione dell'istituto e dello studente

- Un clima di sospetto che perseguiterà a lungo lo studente sorpreso a plagiare e controlli sugli altri studenti

- Messa in discussione del valore del titolo di studio e della qualità dell'insegnamento

Ora che sai cos'è il plagio, scopri come evitarlo.

Compilatio - Partner nella vostra lotta contro il plagio

Il plagio può anche essere involontario. Può essere causato dall'ignoranza, dal fatto di non conoscere le norme di citazione e il diritto d'autore. L'importanza dell'integrità accademica deve essere insegnata fin dalle prime ricerche bibliografiche, a partire dalle scuole medie. Gli studenti di oggi sono i professionisti e i cittadini di domani. È fondamentale infondere i valori dell'autenticità, del rispetto e della precisione.

Per questo Compilatio propone un approccio positivo e pedagogico.