Cecilia e il suo gruppo hanno in programma una presentazione power point tra alcuni giorni. Cecilia adora questo tipo di prova, che le permette di far emergere il suo lato creativo tramite una grafica attraente. Inoltre, sa che tutti gli scritti devono citare le fonti. Ma cosa deve fare con una presentazione power point?

 

La presentazione power point, un esercizio sempre più richiesto

Una presentazione visiva per parlare a un pubblico di un soggetto preciso. È essenziale imparare a padroneggiare questa tecnica e a renderla attraente. Il supporto visivo si può migliorare con immagini, grafiche o video che abbiano un impatto sul pubblico. Inoltre, è meglio utilizzare delle parole chiave ed evitare le frasi lunghe. Ricordatevi che la voce, l’intonazione e la gestualità giocano un ruolo importante nel messaggio trasmesso e nella comprensione da parte del pubblico.

La maggior parte delle volte, è sufficiente la presentazione power point, ma può capitare che l’insegnante chieda anche un piccolo riassunto.

 

Riferirsi alle fonti nell’era digitale

Internet rende molto più facile trovare informazioni. Tuttavia, per evitare di essere accusati di plagio, è opportuno citare le fonti.

 

Secondo il documento “Saper citare e riferire le fonti” (Savoir citer et référencer ses sources), pubblicato nell’agosto 2014 per conto del Baccellierato Internazionale, “Saper citare correttamente le proprie fonti è un aspetto essenziale dell’eccellenza accademica e dello scambio intellettuale. Citare le proprie fonti significa:

 

– Dimostrare rispetto per il lavoro degli altri;

– Aiutare il lettore a distinguere tra il lavoro personale che è stato fatto e il lavoro altrui che ha contribuito al risultato finale;

– Dare al lettore l’opportunità di verificare la validità dell’utilizzo del lavoro altrui;

– Dare al lettore la possibilità di consultare le fonti originali, anche per semplice curiosità;

– Esprimere e ricevere un riconoscimento per il processo di ricerca intrapreso;

– Dimostrare la capacità di utilizzare e valutare criticamente fonti affidabili per sostenere il processo di ricerca;

– Per attestare la credibilità e l’autorevolezza delle conoscenze e delle idee difese all’interno del lavoro effettuato;

– Dimostrare la capacità di trarre conclusioni;

– Assumersi la propria parte di responsabilità (in caso di errore)”.

 

Come si fa a citare le fonti in una presentazione power point?

La regola fondamentale stabilisce che vengano citati l’autore (nome e cognome), la data di pubblicazione e il luogo in cui sono state trovate le informazioni (sito, libro, giornale…). Potete anche menzionare molto brevemente le vostre fonti, a condizione che il riferimento completo appaia nella mediagrafia.

 

Il testo in una presentazione power point

Se si tratta di una citazione testuale, è possibile includere la citazione in diversi modi:

 

Secondo il signor X, “…”

Come sostenuto dalla Dottoressa Y: “…”

Il Dottor Z ha dichiarato che “…”

È opinione del signor W che “…”

“…” (Dottor X) “…” (Dottoressa Y)

 

Il testo deve essere sempre racchiuso tra virgolette. All’orale potete anche imitare le virgolette per migliorare la citazione e il vostro lavoro di ricerca. È anche possibile citare mettendo un asterisco dopo le virgolette e poi citare la fonte in fondo alla pagina della diapositiva power point.

 

La parafrasi, la pupilla degli studenti

Come sapete, parafrasare significa riprendere l’idea di qualcuno e presentarla con parole diverse. Per questa ragione non c’è bisogno di utilizzare le virgolette, ma ovviamente bisogna citare la fonte. Basterà una piccola nota introduttiva, come si è visto sopra, o un asterisco.

 

C’è bisogno della citazione anche per foto, grafici, video e musica quando si fa una presentazione power point?

In primo luogo, questi 4 elementi richiedono un titolo che dia una breve spiegazione di ciò che si vuole mostrare. In secondo luogo, l’autore deve essere sempre menzionato. Per un’immagine, un dipinto, un video e una colonna sonora, la citazione viene fatta sotto il visual.

 

La mediagrafia, che cos’è?

La mediagrafia include tutti i riferimenti di tutte le fonti utilizzate nella vostra ricerca documentaria. Si chiama anche bibliografia o sitografia (quando ci sono solo siti web come fonti).

 

Secondo “Come citare le vostre fonti in una presentazione” (Comment citer vos sources dans une présentation), scritto da Marc Julien e da Alexandra Lavallée “Dovete fornire la fonte per ogni citazione, parafrasi, immagine, grafico, video o musica che non vi appartengono direttamente”. Prima o dopo la vostra conclusione, una diapositiva della vostra presentazione dev’essere dedicata all’elenco delle fonti complete. Questo permetterà ai vostri interlocutori di approfondire il vostro argomento, se lo desiderano.


In una presentazione power point, come per ogni lavoro di ricerca, è essenziale citare le fonti. Prima di tutto, perché il diritto d’autore va sempre onorato. Secondo, perché le pene previste per il plagio sono troppo pesanti per non essere prese sul serio. Inoltre, si tratta di una buona abitudine che conferisce qualità e credibilità al vostro lavoro e che dimostra che avete studiato a fondo l’argomento. Permette al vostro pubblico di risalire alle fonti e verificare la veridicità di quanto avete esposto.

 

Cecilia, ora sai cosa devi fare Sta a te mettere in risalto le tue fonti grazie a una bella grafica. 😉