PERCHÉ ?

Il diritto di citazione è abbinato ad un dovere: quello di identificare le proprie citazioni.
Questa identificazione si fa nel rispetto di certe convenzioni, la più ovvia delle quali è l’utlizzo delle virgolette.

Le regole di identificazione delle citazioni permettono al lettore di :

1. Vedere dove sono situate le citazioni nel corpo del testo. E’ dunque possibile differenziare le parole e le idee delle quali si è l’autore da quelle da attribuire ad una terza persona.

2. Consultare direttamente la fonte, per :

  • Verificare l’integrità della citazione (nessuna modifica)

  • Verificare l’esaustività della citazione (nessuna eliminazione di parti di testo che potrebbero modificare il senso della frase)

  • Verificare la pertinenza della citazione rispetto alle intenzioni o alle intenzioni iniziali dell’autore

  • Approfondire le intenzioni, permettendo al lettore di studiare i testi di riferimento.

Se non identifichi le tue citazioni, lascerai l’impressione di non aver fatto alcuna ricerca, o peggio ancora si penserà ad un tentativo di appropriazione di un lavoro altrui.

Invece, segnalando in modo appropriato le citazioni, il lettore potrà apprezzare la ricchezza del lavoro di ricerca, la qualità della sintesi e la correttezza dell’analisi personale.

COME IDENTIFICARE UNA CITAZIONE ?

Quando si utilizza una citazione in un testo, le regole impongono di :

  • Mettere tra virgolette la citazione.
    « Il tuo testo »

  • Usare le parentesi quadre e i tre puntini di sospensione per omettere una parte della citazione che si giudica inutile.
    […]

  • Rispettare la punteggiatura originale, le maiuscole, i caratteri in grassetto o in corsivo e anche gli errori, se ce ne sono !

  • Ad ogni citazione bisogna indicare l’opera d’origine

    • direttamente nel testo con le informazioni che riguardano l’autore e la data di pubblicazione :
      « Secondo uno studio della Bank of America, [?] sempre più gente pensa che le automobili fabbricate dai giapponesi sono migliori di quelle di GM, Ford o Chrysler. » (Arnaud DUMAS, 2007)

    • e/o grazie all’inserimento di un rinvio alle note a pié pagina.
      Questa nota riprende diverse informazioni sull’opera come l’autore, il titolo, la data di pubblicazione, la pagina…
      « Secondo uno studio della Bank of America, [?] sempre più gente pensa che le automobili fabbricate dai giapponesi sono migliori di quelle di GM, Ford o Chrysler. » (1)
      (1) Arnaud DUMAS, Le condizioni di un « come-back »francese,L’Usine Nouvelle, 2007, p26

COME IDENTIFICARE UNA RI-FORMULAZIONE (PARAFRASI) ?

Se si usa la parafrasi, non si tratta semplicemente di trovare il sinonimo per ogni parola usata dall’autore. Occorre invece rivedere tutta la sintassi e mettere tra virgolette ogni parola dell’autore che sta ri-utilizzando tale e quale.

In ogni caso, non dimenticare di citare la fonte, come nell’esempio precedente !

Mettiamo anche a vostra disposizione, le basi di Referenze bibliografiche. Inoltre, per maggiori informazioni sulle norme ISO, potete consultare la pagina » Per approfondire l’argomento « .