La squadra di Compilatio desidera partecipare – attraverso l’organizzazione 1% for the Planet – al recupero della barriera corallina, allo scopo di preservare la bellezza del fondo marino. Per questa ragione Compilatio si impegna a fianco di Coral Guardian.

Ecco le azioni benefiche che quest’associazione intraprende ogni giorno ed un approfondimento per conoscere meglio i coralli.

I coralli

Corail Guardian

I coralli sono animali che esistono da milioni di anni. Vivono in simbiosi con le alghe e vengono sfruttati dai pesci come rifugio. Inoltre, sono anche utili per l’uomo in quanto assorbono l’energia delle onde e riducono l’erosione delle nostre coste.

Perché sono in pericolo?

La pesca eccessiva sta causando la morte dei coralli. La pesca alla dinamite distrugge i fondali marini, così come le ancore delle navi e lo scarico delle acque reflue nell’oceano. Insomma, è l’attività dell’uomo che sta causando la distruzione della barriera corallina.

Le azioni intraprese per proteggere il corallo

La missione di Coral Guardian è di proteggere gli ecosistemi corallini, a beneficio delle comunità costiere che dipendono da quest’ultimi. L’associazione cerca di sensibilizzare le popolazioni locali tramite azioni di ripristino e di protezione dell’ambiente e propone un modello di sviluppo economico responsabile, sostenibile e replicabile.

@Coral Guardian / Martin Colognoli

“Siamo un team di professionisti e di scienziati con competenze complementari, condividiamo la stessa passione per i fondali marini. Siamo tutti uniti per cercare di conservare questi ecosistemi in pericolo e di ridurre l’impatto negativo degli esseri umani.
Nel 2019 abbiamo come obiettivo di rendere il progetto in Indonesia autonomo, di sviluppare il nostro modello di restaurazione della barriera corallina in Colombia e di lavorare su dei progetti di sensibilizzazione in Francia”.

Compilatio s'engage

Protection des mers

 

 

 

 

 

 

 

Images @Coral Guardian / Martin Colognoli

Se desiderate adottare un corallo o fare un dono a quest’associazione non esitate e cliccate sull’apposito link: coralguardian.org