Attirare l’attenzione del pubblico

I primi 90 secondi sono essenziali per stabilire un legame con il vostro auditorio.

Ecco alcune idee per riuscirci facilmente:

Fate delle domande

Citate una cifra che possa attirare l’attenzione

Mostrate delle immagini e chiedete al vostro pubblico di indovinare la tematica di cui volete parlare.

Cominciate con presentare un fatto conosciuto da tutti e poi concentratevi sulla vostra presentazione: “come sapete” …

Un sommario efficace

Le parole “introduzione” e “conclusione” non devono comparire in un sommario di una presentazione visiva, ma solamente nei titoli delle diapositive corrispondenti. I titoli possono essere delle domande, delle ipotesi da verificare. Devono riuscire a stimolare l’interesse del pubblico senza rivelare troppo. Devono fornire una parte della risposta al problema. Possono essere presentati in maniera tradizionale, tramite un’immagine o sotto forma di mappa mentale.

Una slide adatta per facilitare la comprensione

Prima di tutto dovete pensare al vostro pubblico, a chi vi riferite? Professionisti o dilettanti? Adulti o bambini? Il vostro discorso dovrà utilizzare parole comprensibili al pubblico a cui vi rivolgete.

Sicuramente avrete molte informazioni da fornire. Per essere compresi senza difficoltà, la vostra presentazione deve essere leggera:

Una diapositiva = Un’idea

Un’informazione alla volta

Una parola o un’immagine per riassumere l’idea

L’impatto visivo dev’essere chiaro: attenzione ad uno sfondo sovraccaricato

Un elenco deve contenere al massimo una dozzina di punti

Colori sobri per non nascondere il testo

La stessa veste grafica per tutta la presentazione (stesso colore, stesso font, stessa animazione…)

Da non fare assolutamente

Dimenticare di citare le fonti à potete verificare la vostra presentazione grazie a Studium. «Citazione» Autore + libro o sito dove avete trovato la citazione + data di pubblicazione.

Utilizzare delle immagini protette dal diritto d’autore à Ricordatevi di essere dei buoni cittadini digitali, rispettosi di coloro che hanno prodotto queste immagini.

Mettere molte animazioni, tutte diverse fra loro à In questo modo rischiate di perdere i vostri lettori.

Leggere le diapositive durante la presentazione à Siete là per parlare del vostro soggetto, per interessare il pubblico e avviare la discussione. Leggere non è consigliato.

Voltare le spalle al pubblico à Questo gesto può essere considerato come una mancanza di rispetto, inoltre sarà meno facile sentirvi.

La conclusione: risposta alla domanda

È una risposta rispetto alla problematica sollevata durante l’introduzione. Una buona conclusione dovrebbe riassumere brevemente ogni parte della presentazione. Deve avere un impatto sul vostro pubblico e terminare con un’apertura: un link verso un sito per approfondire ulteriormente la tematica, un confronto con gli altri paesi…

Gli ultimi tocchi da fare prima del giorno cruciale

La vostra presentazione sarà apprezzata tanto più sarete preparati e tanto più avrete un buon atteggiamento verso il vostro esaminatore in quanto il 93% della comunicazione è non verbale. La regola delle 3C di Albert Mehrabian spiega che la percezione di un messaggio ricevuto è costituita da:

55% comunicazione non verbale (espressione del viso e linguaggio del corpo)

38% comunicazione para-verbale (intonazione e suono della voce)

7% comunicazione (il contenuto verbale, il contenuto del messaggio stesso)

https://www.lostudiodellopsicologo.it

Quindi il vostro voto dipenderà dalla vostra ricerca (idee chiare, efficaci e strutturate), dalla vostra presentazione e dal vostro atteggiamento (presenza di spirito, naturalezza, capacità di interagire con gli interlocutori). Ovviamente – affinché la vostra presentazione abbia successo – dovrete ripetere più volte il vostro discorso e verificare che tutto funzioni come desiderate.

Fonti:

La comunicazione non verbale e la regola di Albert Mehrabian”, di Flavio Cannistra dal sito https://www.lostudiodellopsicologo.it

Realizzare presentazioni semplici ed efficaci: una guida semplice e veloce” dal sito https://www.notemplate.it

 

Fate attenzione alle differenze fra Windows/MAC e alle differenze che ci possono essere tra gli adattatori per il proiettore. Potete anche pensare alle domande che vi verranno poste e preparare le risposte. Se siete stressati potete provare a sbadigliare o a masticare una cicca prima della presentazione. In questo modo il corpo ridurrà automaticamente il tasso di cortisolo presente nel vostro organismo.

 

Ritrovate l’infografica che riprende le tematiche affrontate e buon lavoro :

 

Attirare l’attenzione del pubblico

 

Questa infografica è a vostra disposizione, potete semplicemente registrarla ed utilizzarla, senza moduli o dati di contatto da compilare.

L’unica cosa che vi chiediamo è di citare la vostra fonte !
Salva l’infografica : realizzare presentazioni efficaci